Barbara Bonomi Romagnoli | Pink Bee Revolution
1002
home,page-template,page-template-blog-standard,page-template-blog-standard-php,page,page-id-1002,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-1.6.1

Intervista a Pietro Follini, designer ecologico

È possibile progettare oggetti che tengano conto della relazione fra essere umani e mondo vegetale? Si può essere ecologici e belli al tempo stesso utilizzando materiali di riciclo? Per Urban Symbiosis Design la risposta è affermativa e anche concreta, con la creazione di elementi per l’arredo che ospitano piante bio-filtranti e hanno come fine ultimo il benessere di chi vive quei luoghi. Urban Symbiosis Design nasce dalla ricerca di Pietro Follini, che da anni intreccia il suo viaggio creativo fra arte, design e comunicazione.

Intervista a Monia Caramma, ricercatrice di cereali antichi

Ötzi, la mummia umana risalente all’età del rame ritrovata in Trentino nel 1991, mangiava monococco, un grano antico a basso contenuto di glutine, conosciuto come piccolo farro, con cui è stato fra le prime forme di grano coltivate in Medio Oriente. Ed è uno dei cereali antichi di cui ci racconta la storia Monia Caramma nel suo libro Cereali antichi e moderni. Perché conoscere le varietà della farina che mangi può salvarti la vita [Mind Edizioni, 2021].

Speciale Aids 2021

Tre interviste a protagonist@ della scienza e della società civile, nella lunga battaglia per sconfiggere l'Aids/Hiv e un quiz realizzato con il Network italiano Salute Globale per una corretta informazione.  ...

Read More

Anarkikka, Sophie Lamda, Emma Dante ovvero …mai mettere lucchetti ai destini

Il tratto prima di tutto mi ha colpito, quando anni fa mi imbattei in una vignetta di Anarkikka, nome d’arte – mai più azzeccato – di Stefania Spanò: un segno geometrico e al tempo stesso morbido, il bianco e nero alternato a spruzzate di colori e l’essenzialità, anche nell’uso di un lessico puntuale e mai banale per i messaggi trasmessi. Nella raccolta ragionata edita da People dal titolo «Smettetela di farci la festa» – con l’eloquente sottotitolo “Di discriminazioni in genere” – si ritrovano molte delle sue storie in pillole, vignette...

Read More

Sessismo: cognomi e nuove parole

Da circa dieci anni utilizzo il doppio cognome: non perché abbia origini nobili ma come forma di protesta riguardo la mancata possibilità in Italia di utilizzare come meglio si voglia il cognome materno, da solo o in coppia con quello paterno, possibilmente in ordine alfabetico a sancirne il pari valore. Spesso e volentieri la mia è considerata una boutade da femminista eppure recentemente anche la Corte Costituzionale si è nuovamente pronunciata dicendo che il cognome unico è un retaggio patriarcale sollecitando nuovamente il Parlamento a legiferare in materia. Una sentenza del 2016 della Corte aveva già dichiarato l’incostituzionalità delle norme relative al cognome finora vigenti che hanno sempre prediletto quello paterno al materno. Dopo quella sentenza è possibile dare entrambi i cognomi ma sempre facendo seguire quello materno a quello paterno.

In memoria di Lilian Masediba Matabane Ngoyi

Se su google si inserisce solo Ngoyi è un profluvio di pagine su uno dei tanti calciatori che sembra stiano facendo la storia; è necessario inserire il nome completo Lilian Masediba Matabane Ngoyi per trovare alcune informazioni – pochissime in italiano – su una delle più importanti attiviste della lotta all’apartheid in SudAfrica, nota anche con il diminutivo Ma Ngoyi. Muore il 13 marzo 1980 a 69 anni dopo aver contribuito alla nascita dell’Anc (African National Congress) – fu la prima donna eletta nel comitato esecutivo – e tra le fondatrici...

Read More

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi