Displaying posts published in

luglio 2013

L’arte dell’utopia, fra desideri e interferenze

La biografia di Marilyn Monroe, un biglietto scritto dal nonno, delle scarpette rosse, una mappa e una cartina stradale, un anello e una cornice, un sasso dipinto proveniente dalla città terremotata di L’Aquila, un astuccio per i trucchi, vecchie foto e una striscia di Möbius, delle gocce omeopatiche e alcuni libri.

25 novembre: Scioperiamo. Per fermare la Cultura della violenza – Adesioni all’appello

Per aderire mandare mail con nome e città a scioperodonne2013@gmail.com Lo sciopero si articolerà  su tre azioni congiunte e/o separate (l’una non esclude le altre). 1.       Lenzuola e/o pezzi di stoffa rossi esposti dai balconi e/o dalle finestre 2.       15 minuti di silenzio, in piedi, interrompendo qualunque attività di lavoro si stia svolgendo 3.       Manifestazioni […]

Stasera mi butto, anzi buttiamoci insieme

«Quel mattino Giacomo aveva detto: “Se mai dovessi aprire un blog, lo chiamerei Disambiguando”. Bello, ho pensato; e quella frase mi è rimasta in testa. Da sempre, quando scrivo/parlo/penso, cerco di essere chiara. Diceva Ray Carver: “Niente prosa dai vetri appannati”. “Niente trucchi da quattro soldi”. E sia.