Barbara Bonomi Romagnoli | queer
5
archive,paged,category,category-queer,category-5,paged-5,category-paged-5,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-1.6.1

La violenta normalità

Ogni anno la stessa storia, ricorre la giornata internazionale contro la violenza sulle donne e tutti pronti a dire: è una emergenza. Nossignori, è bene ripeterlo per l’ennesima volta, la violenza maschile sulle donne è la normalità, si annida nelle relazioni fra i sessi e non ha colore né passaporto. Non accade solo il 25 novembre, ma sempre.

Quante trame sul tappeto – Seh Zan, il cinema persiano al Medfilmfestival

Tre donne: una nonna, una madre, una figlia. Tre generazioni che raccontano l’Iran di oggi tra tradizione e modernità, insieme a loro il tappeto, simbolo di un antico patrimonio culturale in trasformazione e un viaggio che da Teheran arriva alle regioni desertiche di questo grande paese, per riportare a casa la più piccola in fuga.

È questo il tema scelto da Manijeh Hekmat, una delle registe più interessanti nel panorama del cinema iraniano degli ultimi decenni, per il suo secondo lungometraggio Seh Zan [3 Women] presentato alla XIV edizione del Medfilmfestival di Roma. Hekmat, come sceneggiatrice e aiuto regista ha lavorato in oltre venticinque film, tra i quali The Girl in the Sneakers, film tedesco ambientato nel Kurdistan iraniano.

La rivolta degli ombrellini rossi – Roma, ordinanza Alemanno contro la prostituzione

Non ha perso tempo Alemanno. I primi di settembre, ispirato dal ddl Carfagna, il comune di Roma ha emesso un’ordinanza che prevede multe per prostitute e clienti. Provvedimento che ha sollevato commenti vari. Il Sulpm (sindacato unitario lavoratori polizia municipale) si chiede se «scrivendo che è fatto divieto “di contattare soggetti dediti alla prostituzione ovvero concordare con gli stessi prestazioni sessuali” si intende che anche il solo contattare per chiedere ad esempio una sigaretta o portare un caffè come fanno alcune associazioni di volontariato cattolico, ad un soggetto dedito alla prostituzione significa incorrere in una sanzione. Chi specificherà, ad esempio all’agente operatore, quanto corta si deve intendere una minigonna affinchè si manifesti inequivocabilmente l’intenzione di adescare o esercitare l’attività di meretricio?».

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi